FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Spettacolo >
  • Gianni Fiorellino: "Quando Loredana Berté mi faceva sentire i Puffi"

Gianni Fiorellino: "Quando Loredana Berté mi faceva sentire i Puffi"

Il cantautore pubblica il nuovo disco "Sangue Napoletano"

- Gianni Fiorellino ha pubblicato il nuovo album "Sangue Napoletano" composto da 11 brani inediti. Un ritorno alla canzone napoletana per il cantautore a distanza di ben 12 anni dall’ultimo disco in dialetto. Fiorellino è stato tra i protagonisti di Music Farm ("esperienza molto particolare e per certi aspetti unica") e racconta a Tgcom24 di quella volta che Loredana Berté gli rispose al telefono con la musichetta dei Puffi.

Gianni Fiorellino: "Quando Loredana Berté mi faceva sentire i Puffi"

Come mai hai intitolato il cd proprio "Sangue Napoletano"?
Il progetto prende proprio forma dal suo titolo. Avevo in mente questo titolo come contenitore di tutto quello che volevo fare dal disco in poi... come fosse il titolo per un musical.

Perché la decisione di tornare a catare in dialetto dopo dodici anni?
E' stata una scelta suggerita da cuore ed anche dalle tante richieste che mi sono arrivate in questi anni. E' stato quasi un bisogno di ritrovare me stesso. Fuori dai tuoi panni il mondo può anche farti soffrire.

Quali sono i vantaggi dell'autoproduzione come nel tuo caso?
Non è la mia prima autoproduzione, anzi. Sono anni che produco le mie attività professionali. Oggi poi, più di prima, è l'unica via di uscita per continuare a fare questo lavoro. Io ne sono particolarmente fiero.

Hai partecipato nel 2004 a Music Farm, cosa ti è rimasta di quell'esperienza e con chi sei rimasto in contatto?
Fu un'esperienza molto particolare e per certi aspetti unica. Mi hanno chiesto altre volte di fare dei reality, e non ho voluto. Music farm resta l'unico e pertanto lo custodisco nel cuore. Con Fiordaliso e con Fogli ho mantenuto degli ottimi rapporti., ed inizialmente con Loredana Bertè che addirittura, una volta uscito io dal programma, mi chiese di scrivere un pezzo da cantare assieme. Detto fatto, nacque "Io muoio", ma Loredana? Sparita. Quando la chiamavo, rispondeva facendomi sentire la canzoncina dei Puffi. Così per non bruciare un pezzo molto sentito lo proposi a Marina (Fiordaliso) che ne ha dato una prova di grande trasporto.

Eccezionale davvero. Sei stato due volte al Festival di Sanremo mai pensato di riproporti?
Certamente che lo rifarei. E' sempre stato un mio pensiero ripropormi, ma dovrei pormelo come obiettivo e perseguirlo. Se si è distratti da altro le cose non vengono mai bene. Al momento, ad esempio, sono concentrato sul disco nuovo e sulla soddisfazione di aver messo d'accordo chi mi ascoltava un tempo, in napoletano, chi poi mi ha seguito in italiano, ed adesso tutta una nuova generazione che unita a loro forma quella di "Sangue Napoletano"

TAG:
Music farm
Gianni fiorellino
Sangue napoletano
Loredana bertè