FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Irlanda, il dry pub dove si servono solo bevande analcoliche

Il Virgin Mary vuole essere un locale totalmente in controtendenza

A Dublino è stato aperto un pub che sfida la tradizione servendo solo drink analcolici. Il Virgin Mary vuole essere un luogo di ritrovo per tutti coloro che per un qualsivoglia motivo non vogliono bere bevande con alcol. I proprietari hanno voluto riproporre l’atmosfera e le sembianze di un qualsiasi altro pub irlandese: c’è lo spillatore della birra, che invece di erogare la classica Guinness serve un caffè cremoso; dietro al bancone sono allineate decine di bottiglie con all’interno sciroppi; e c’è anche del vino, ovviamente analcolico.

Vaughan Yates, uno dei fondatori del locale, ha voluto spiegare la scelta di aprire un dry pub: “L'Irlanda è una nazione dove il bere è radicato nella società, ma se si guarda agli irlandesi sono una popolazione molto progressista, molto liberale e molto aperta al cambiamento ". L’atmosfera al Virgin Mary è quella di un qualsiasi altro bar, come descrive la bar manager Anna Walsh: “C'erano coppie che uscivano insieme, gruppi, persone che non avevano mai bevuto alcol, individui di tutte le età, c'erano persone che non potevano bere per motivi di salute, persone che non avevano voglia di bere di notte, è stato un mix davvero divertente”. 

Il primo dry pub irlandese non sfida apertamente i "classici" locali notturni e rimane aperto anche in orari poco tradizionali, come la mattina o il primo pomeriggio per poter permettere agli adolescenti di avere il loro drink. Una scelta sicuramente azzardata, ma che sta premiando i proprietari visto il successo del loro pub.