FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Terrore sul bus, i bambini eroi Adam e Ramy sono cittadini italiani

I due ragazzini, di origine marocchina ed egiziana, hanno contribuito a sventare lʼattentato del 20 marzo

Da oggi Adam El Hamami e Ramy Shehata sono cittadini italiani. E' stato infatti ufficialmente trascritto il conferimento della cittadinanza italiana dei due ragazzi della scuola Vailati di Crema, di origine marocchina ed egiziana, che hanno contribuito a sventare l'attentato del 20 marzo a bordo di un bus, poi incendiato dall'autista, sul quale viaggiavano coi compagni di scuola. La cerimonia si è svolta nella Sala dei Ricevimenti del Comune di Crema.

"Cittadini dei nostri cuori, prima ancora che dell'Italia, un Paese che vi chiediamo di continuare ad amare e servire", ha detto il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, rivolgendosi ai due ragazzini che, con un atto che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nei suoi decreti definisce "di alto valore etico e civico", hanno contribuito in modo decisivo a sventare la tentata strage del sequestratore dell'autobus.

La trascrizione è l'ultimo atto formale dopo la deliberazione del Consiglio dei ministri adottata l'11 giugno, il decreto del presidente della Repubblica del 14 giugno, e la richiesta ufficiale dei genitori di trascrizione dell'atto avvenuta due settimane fa. Trascrizione necessaria, per esempio, per la richiesta di carta d'identità che i due ragazzi hanno già presentato all'Anagrafe dopo la cerimonia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali