FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Stalking, arrestato il vicepresidente del Consiglio della Basilicata

Eʼ accusato di atti persecutori, violenza privata e minacce nei confronti di una donna con cui ha avuto una relazione sentimentale

Il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Paolo Castelluccio, è stato arrestato con l'accusa di stalking e ora si trova in carcere. Martedì è prevista l'udienza di convalida dell'arresto eseguito dalla polizia. Castelluccio, eletto nel 2013 con la lista del Pdl, risulta iscritto al gruppo consiliare di Forza Italia ma durante la campagna elettorale per le recenti elezioni ha annunciato di aderire a "Noi con l'Italia".

Atti persecutori, violenza privata e minacce nei confronti di una donna con cui ha avuto una relazione sentimentale più volte interrotta e ripresa: sono queste le accuse nei confronti di Castelluccio, che avrebbe rivolto le minacce alla sua vittima con un coltello, nell'abitazione di Matera di Castelluccio. La donna ha chiesto l'intervento della Polizia e l'uomo politico è stato arrestato ed è detenuto nel carcere di Matera da tre giorni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali